lunedì 24 novembre 2008

Il dito e la luna

“Un programma volgare”. Così il Ministro della Cultura Bondi ha definito il programma di Enrico Bertolino su Rai Tre. Perché?

Perché ha riproposto un pezzo della tv spagnola, nel quale l’imitatore di Zapatero fa di tutto per contattare il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna. Mentre sfoglia le foto un po' osè del passato dell’ex soubrette.

Ma è volgare il programma oppure è volgare la realtà che ci sta sotto?

Quando il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito. Saggezza orientale.

2 commenti:

Leonardo ha detto...

Ma come? Ancora a dare addosso alla povera Mara? La nostra ministra carrierista, calendarista, opportunista (pari opportunista...), spogliarellista, ops, quest'ultima mi è scappata, come sono volgare!
Ella è laureata, è giovane, è una gran bella donna in carriera, ed essere giovani e belli ultimamente pare essere molto apprezzato. Inoltre, non lo sapevi che è preparatissima? E' noto nell'ambiente che la Carfagna, al pari di Croce e Gentile, è stata promossa al ministero per le sue indubbie doti culturali. Inoltre è anche timorata e rigorosamente pudica. Infatti ha rifiutato di lavorare con Tinto Brass adducendo la giustificazione che lei è una persona "timida e che crede in certi valori".
Mi piacerebbe sapere in quali...!

Giulio Lo Iacono. From 1973. ha detto...

In quali valori crede la mitica Carfagna l'ha detto venerdì scorso su la7 alle Invasioni Barbariche: Dio, Patria e Famiglia.
Guarda caso, gli stessi valori del fascismo. Che aveva il Minculpop. Oggi ci sono rimasti solo cul e pop. I tempi cambiano.